giovedì 24 aprile 2014

Dossier Trafficanti di antichtià - 6 parte - Nuove inaspettate indagini

Danilo Zicchi ed i rapporti con Pasquale Camera,  la strana telefonata alla dott.sa Rizzo e la nuova svolta alle indagini.
 
La seconda svolta alle indagini, a seguito della perquisizione nell’appartamento di Camera, venne dalla lista di nomi citati negli appunti rinvenuti nel carteggio rinvenuto dai Carabinieri durante la perquisizione, che prontamente venne acquisito.
L’elenco conteneva diversi nominativi di soggetti collusi a vario titolo nel traffico di antichità, una vera e propria rete che si articolava dentro e fuori il territorio nazionale. Questa scoperta rese possibile lo sviluppo delle indagini su due distinti filoni.
Il primo fu rappresentato dalla possibilità di procedere ad altre settanta perquisizioni in tutta Italia, che portarono alla luce centinaia di reperti trafugati e all’incriminazione di diciannove persone, che nel proseguimento delle indagini divennero, a vario titolo, imputati in reati connessi al traffico e alla ricettazione di opere d’arte.
Il secondo filone delle indagini, invece, consentì agli investigatori di scoprire un’incredibile rete di traffico internazionale di opere d’arte. 

Nessun commento:

Posta un commento